Menu
Food&Travel

Weekend a Treviso: tra dimore d’epoca e locali di design

Treviso giardino le convertite

Treviso come Torino e Londra.

Qui l’eleganza delle linee tipiche della Belle Époque si fonde al rigore del design industriale per creare ambienti caldi ed avvolgenti dove vivere una magia senza tempo.

Luci soffuse, candele, arredamenti vintage e carte da parati glamour trasformano ristoranti, cocktail bar, negozi e boutique hotel in luoghi intimi e raffinati dove abbandonarsi e rigenerarsi.

le convertite B&B

Ad iniziare dal soggiorno nell’esclusivo B&B Le Convertite.
Una dimora d’epoca dall’allure sofisticata e suadente, per nulla convenzionale.

Ogni spazio è arredato con una straordinaria varietà di mobili e oggetti scovati probabilmente in qualche viaggio o mercatino. Enormi piante e vaporosi fiori di pampas dalla consistenza impalpabile e leggera arredano gli interni in stile romantico e bohemienne.

L’estro di Michele Crema è evidente, ovunque si posi lo sguardo. Architetto, interior designer ma soprattutto custode di questo piccolo angolo di paradiso insieme alla moglie Anna, Michele è cresciuto, giorno dopo giorno, respirando arte e creatività tra il viavai di architetti che passavano nello studio di famiglia, tra cui il celebre Carlo Scarpa.

Il B&B è la sua tela personale dove esprimersi e sperimentare, proprio come la parete della sala centrale raffigurante degli enormi tulipani.
“Li ho fatti troppo grandi?” ci ha detto mentre li fotografavo.

Le opere cambiano ciclicamente assecondando le stagioni e l’estro dell’artista. Mi dispiace sapere di non rivederli più, ma sono comunque curiosa di scoprire quale fantasia prenderà il loro posto.

le convertite interni
le convertite camera

Le Convertite incarna tutto il fascino che si associa alla Belle Époque con alcuni incursioni tipicamente industrial chic. Fili e cavi a vista, ferro battuto e legno si intrecciano armoniosamente a specchi vintage e delicati velluti, romantici letti a baldacchino e bagni a vista sapientemente celati dietro vetrate dalla texture lineare e satinata.

Anche la colazione ha il sapore di altri tempi, servita nel grande salone centrale tra candele rigorosamente accese, argenterie, porcellane e un tripudio di fiori freschi. 

Quando si dice, sentirsi come un re!

Gli esterni del palazzo, ricoperti dalla patina di un’epoca, testimoniano invece lo scorrere del tempo con le loro pareti scrostate e gli infissi in legno deteriorati. Adoro il contrasto che si crea tra la cura maniacale degli interni e l’aspetto un po’ “decadente” della facciata. Questo luogo non trasmetterebbe lo stesso fascino se avesse subito una ristrutturazione completa!

Weekend a Treviso: dove mangiare

Una città in fermento, seppur silenziosa, elegante e ricercata.

Percorrendo le piccole vie del centro, tra locali affollati e tavolini che cercano di conquistarsi i pochi spazi disponibili, c’è un silenzio composto e ovattato, quasi surreale.

Una sensazione strana ma estremamente piacevole e rilassante.

Il rito dell’aperitivo qui è una cosa seria e si accompagna rigorosamente ad un’ampia scelta di cicchetti. Ma attenzione all’orario! I Trevisani iniziano già alle 18:00 e in meno di mezz’ora potresti faticare a trovare qualche posto libero.

Un po’ Torino, un po’ Londra.
Ma perchè?

Una caratteristica di molti locali londinesi e torinesi è l’accostamento di stili disparati dove tuttavia ogni singolo oggetto ha una collocazione definita, mai casuale. Un concept creativo che anche Treviso ha saputo interpretare alla perfezione, riproponendolo all’interno di locali accattivanti e di tendenza.

Eccone alcuni.

Colonnetta

via Palestro, 2 – Treviso, sito web

colonnetta treviso

Colonnetta è un locale dal respiro internazionale dove gustare le celebri baked potatoes tra lampadari di cristallo, eleganti carte da parati, mobili di modernariato dall’indiscutibile fascino vintage. Gli spazi, piccoli e raccolti, ricreano un ambiente quasi familiare reso ancora più piacevole da graziose bottiglie in vetro disposte sui tavolini con qualche fiore fresco.

Nella mia personale classifica le Jacket Potatoes di Colonnetta si meritano – per ora – il podio. Ottima cottura, accostamenti interessanti e utilizzo di ingredienti di qualità perfettamente bilanciati.

Interessante anche il resto del menù con diverse proposte vegane e un’ampia scelta di vini naturali e cocktail originali.

colonnetta interni

Burici

Via Manzoni, 52 – Treviso

burici treviso

Burici, dal latino cavallino ma anche soprannome d’infanzia di Michele Pozzobon, giovane ristoratore che ha dato vita a questo locale.

Qui potrai gustare un menù semplice e di qualità, dove l’ingrediente essenziale è la cura nella scelta delle materie prime. Assolutamente deliziosi i loro panini gourmet “I Ghiotti”, così come i “Padellini”, piccole focacce realizzate con farine macinate a pietra e lievito madre. E che dire dell’Americano Turin? Cynar, Vermouth Rosso, foglie di menta, Gingerbeer e Angostura per un cocktail davvero ben eseguito.

Il tutto è servito in un’atmosfera botanica, tra arredi di recupero, muri a vista, originali lampade e candelabri. Potrai intrattenerti all’aperto, condividere l’enorme tavolo in legno posto all’ingresso o ancora godere di un’atmosfera più intima e riservata nella serra e nel giardino interni.

burici

Malvasia

Vicolo Trevisi, 29 – Treviso

Situato sull’omonimo ponte, Malvasia è un risto-brunch dal design insolito, quasi fiabesco. Tronchi d’albero spuntano dal pavimento creando un bosco visionario dai colori pop, opera dello street-artist padovano Tony Gallo.

Decisamente originali gli ombrelloni in lamiera posti sulla piccola terrazza che si affaccia lungo il canale e il bancone realizzato con le briccole veneziane, i tipici pali in rovere della laguna utilizzati per guidare le imbarcazioni e segnalare la bassa marea.

Una sorta di Mondo di Oz con un menù che strizza l’occhio ai brunch oltre manica: avocado toast, egg benedict, croque monsieur e gli immancabili pancakes.

malvasia Treviso

EXPERIENCE A TREVISO
VESPA RENT DOLOMITI
Se hai in programma di trascorrere più giorni a Treviso, l’esperienza più glam per assaporare il territorio è senza dubbio in sella ad una Vespa. Lo diceva anche Cremonini! A Vittorio Veneto potrai noleggiare una Vespa e partire alla scoperta delle colline del prosecco con tanto di Road-Book per vivere il territorio da vero local.

DOVE DORMIRE A TREVISO
Le Convertite B&B
Una dimora d’epoca dell’800 nel centro di Treviso con ampio parcheggio privato.

ALTRI POSTI DOVE MANGIARE A TREVISO
Plenus Bistrot
Situato in pieno centro a Treviso, questo Bistrò aderisce al progetto D1abfriend e offre un menù con la conta carboidrati (CHO). Un aspetto molto importante per le persone affette da diabete di tipo 1 che necessitano di conoscere la quantità di carboidrati per poter somministrare la giusta dose di insulina. Il rispetto delle materie prime e delle tecniche di cottura valorizzano ogni piatto. Unico neo l’assenza di proposte vegetariane/vegane. Peccato per un ristorante così attento ai bisogni del cliente!
Caffè in Cucina (Villorba – Treviso)
Pasta fatta in casa e piatti della tradizione serviti in un’osteria botanica tra arredi di recupero, piante e fiori sempre freschi.