Secondi e contorni

Spezzatino di funghi portobello

9 febbraio 2017
spezzatino di funghi portobello

La prima volta che ho mangiato i funghi portobello è stato da Teresa Carles a Barcellona la scorsa estate. Ho praticamente cenato tutte le sere in questo ristorante che mi ha letteralmente conquistata per l’estro e l’originalità: ricette semplici (almeno in apparenza), ma ricche di sapore e ben equilibrate. Tra le varie proposte presenti sul menu, i Portobello freak & do si meritano la prima posizione, almeno per me. Così, non appena sono tornata a casa, fresca fresca di ricordi, mi sono subito cimentata ai fornelli per cercare di riprodurre quei sapori. E prova dopo prova, eccoli finalmente! Anche se non saranno mai come l’originale, devo dire che sono soddisfatta del risultato raggiunto e in casa sono stati molto apprezzati.

Ho fatto fatica a trovare i funghi portobello e mi sono dovuta accontentare dei fratelli minori, i cremini, che comunque svolgono il loro compito alla grande! Sconsiglio invece di utilizzare quelli bianchi che si ritirano troppo in cottura e sono meno corposi. Per ridurre i tempi di cottura ho utilizzato la rostiera Crafond 30×20 cm: è molto comoda perchè, se preferite cucinare le patate al forno, potete usare sempre la stessa teglia e trasferirla poi sul fornello in un secondo momento aggiungendo via via gli altri ingredienti!

Ingredienti

  • 400 g patate (circa 3 patate medie)
  • 200 g taccole
  • 450 g funghi portobello (o champignon cremini)*
  • 5-6 pomodorini secchi o semisecchi
  • 100 g piselli (ho usato quelli surgelati)
  • 300 g passata di pomodoro
  • mix di spezie per moussaka (coriandolo, noce moscata, cannella, chiodi di garofano, foglie di alloro)
  • salvia e rosmarino
  • olio extra vergine d’oliva q.b.
  • vino bianco q.b.
  • sale, pepe q.b.

* Gli champignon possono essere bianchi, marroni (o cremini) e portobello. In realtà il cremino altro non è che un portobello, ma di dimensioni più piccole.

Lavare le taccole eliminando le due estremità. Lessarle in acqua bollente leggermente salata per 5 minuti. Scolarle e tagliarle a pezzetti. Tenere da parte.

Pulire accuratamente le patate, pelarle e tagliarle a spicchi. Ungere leggermente la padella con un filo d’olio, aggiungere uno spicchio d’aglio e versare le patate. Cuocere con coperchio per 10-15 minuti, sfumando a metà cottura con un goccio di vino bianco. Regolare di sale quindi aggiungere un pizzico di salvia e rosmarino tritati finemente.

Unire i piselli surgelati e continuare la cottura per altri 5 minuti, sfumando se necessario con del vino bianco. Aggiungere i funghi tagliati a fette spesse (circa 1 cm) e saltarli per qualche minuto sempre aggiungendo un goccio di vino bianco. Versare la passata di pomodoro, i pomodorini secchi (o semisecchi) e il mix di spezie per moussaka. Cuocere, sempre con coperchio, per altri 10 minuti. Aggiungere le taccole cuocendo il tutto per altri 5 minuti. Assaggiare e regolare di sale. Togliere il coperchio, abbassare la fiamma al minimo e lasciar sobbollire per ulteriori 10-15 minuti.

Nota: questo piatto acquista maggior sapore se riposa un pò. L’ideale è prepararlo un giorno prima o la mattina per essere poi consumato la sera.

spezzatino di funghi portobello

spezzatino di funghi portobello con rostiera Crafond

 

Spezzatino di funghi portobello ultima modifica: 2017-02-09T12:28:48+00:00 da Nomnom q.b.

You Might Also Like